S. Erasmo Zinkal

Nell’Istituto delle Suore dell’Immacolata, fondato dal sacerdote Sant’Agostino Roscelli, ogni Immacolatina cerca di configurarsi a Cristo umile ossia al “mirabile Dio Crocifisso” cfr. Fil 2, 6ss, per riproporre l’amore immenso e misericordioso che Dio ha dimostrato verso di noi peccatori.
Nostro modello è Maria, la donna che ha vinto il peccato.
L’Istituto, sorto in Genova, il 15.10.1876, per offrire un ambiente cristiano e moralmente sano a giovani e bambini, ammalati ed anziani anche in collaborazione con altre Istituzioni ecclesiali e sociali, è rimasto, finora, fedele al suo scopo, infatti:

l’Immacolatina persevera nell’offrire offerte formative qualificate dal punto di vista umano, morale, religioso e culturale nella convinzione che occorre fornire strumenti adeguati ai giovani perché possano gestire, secondo un progetto evangelico, la propria esistenza;
l’Immacolatina vede nel “povero” (inteso nel senso più largo del termine ossia in riferimento a bisogni spirituali, morali e corporali, inclusi ammalati, anziani, indigenti …) il fratello da servire con rispetto e delicatezza, serenità e semplicità, efficacia e costanza, e concretamente si adopera per questo;
l’Immacolatina testimonia con uno stile di vita sobrio ed accogliente la conformità a Cristo umile e misericordioso;
l’Immacolatina si sente parte viva della Chiesa e con essa lavora e soffre per l’evangelizzazione e la promozione della persona umana.

 

 


Attualità di un carisma che punta al recupero e all'educazione della gioventù femminile

 

 

Copyright 2011 - Immacolatine